Nuoto 750m – Mountain Bike 15km (giro unico) – Corsa 5km (due giri)

Nuoto

La frazione di nuoto è costituita da un giro e ¼ del Lago di Lavarone, da percorrere in senso orario. Le boe devono quindi essere lasciate a destra. La partenza è prevista dal Lido Bertoldi e l’arrivo al Lido Marzari, sponda sud del lago.
Il Lago di Lavarone è caratterizzato da una profondità non troppo elevata ma, essendo posto oltre i 1000m s.l.m., la sua temperatura è mutevole. Nel periodo luglio-agosto la temperatura oscilla solitamente tra i 18 e 25°C e perciò ogni indicazione riguardo l’obbligo o meno della muta non è possibile a priori. La decisione spetterà, come da regolamento, ai giudici dopo le misurazioni fatte nel giorno della gara.

Sprint nuoto
Mountain bike – 15km 450m.D+

Il percorso è quello collaudato delle precedenti edizioni del Tri-Week. Per chi l’ha potuto affrontare negli scorsi anni non serve aggiungere altro. Per chi debutterà quest’anno possiamo assicurare che è stato ricavato un anello – giro unico di 15km – che racchiude in sé tutti gli ingredienti che un vero mountain biker va cercando.

SPETTACOLO PURO!!!
Sprint mtb

Scarica la traccia gpx quì

Dopo una prima metà gara decisamente più impegnativa dal punto di vista fisico, la parte centrale permetterà di rifiatare un pochino e tra una goccia di sudore e l’altra, potrete godervi alcuni scorci di questo bellissimo territorio. L’ultima parte con qualche altro strappetto, tanto per ricordarvi che la fatica non è ancora terminata, vi riporterà in zona lago belli caldi per affrontare la frazione run.

Run – 5km 230m.D+ (2 giri)

Usciti dalla zona cambio si percorre la sponda occidentale del lago. Questo tratto in pianura permette di rifiatare, ma subito dopo il lago un’impegnativa seppur breve rampa condurrà alla frazione di Chiesa. Altro tratto in piano e appena fuori dalla frazione di Chiesa si arriva ad un bivio. Gli atleti dello Sprint si butteranno a sinistra dove parte ‘la Rampa’! Un sentierino impervio di soli 400m. che però metterà a dura prova gli atleti. Una volta arrivati in cima al sentierino, fiato permettendo, ci si butta a sinistra su di un largo sentiero che vi porterà nuovamente al lago. Lo stesso giro va ripetuto due volte prima di poter svoltare a destra per immettersi sul rettilineo di arrivo posto di fronte al Lido Marzari. Si tratta di un tracciato non banale dove l’atleta dovrà porre molta attenzione a gestire le gambe già sollecitate dalla prova in Mtb.

Sprint run